La fede è atto comunitario…udienza del mercoledì del Santo Padre Benedetto XVI del 31 ottobre 2012

http://player.rv.va/vaticanplayer.asp?language=it&tic=VA_Q2864PC6

 

Evangelizzazione nel nostro mondo

Evangelizzare:l”invito del sinodo dei vescovi nella XIII assemblea generale ordinaria ad attuare una costante e nuova evangelizzazione per la trasmissione della fede cristiana ci porta a riflettere dapprima sulla nostra fede. Cosa vuol dire oggi avere fede? E come arrivare a proiettarci nella evangelizzazione del mondo? Viviamo in un epoca in cui i valori della vita sono messi alla berlina in  nome di un egoismo vano e superficiale ma che è diventato atteggiamento istituzionalizzato dalla società del nulla, che insegue solo potenza nel mondo e profili del “vincitore sugli altri”. “Evangelizzare oggi” vuol dire riscoprire i valori della fraternità per condividerli con gli altri, vuol dire essere luce di Cristo in ogni gruppo in cui si è inseriti. Allora saremo come la samaritana nel vangelo di Giovanni, che riempie la sua brocca di acqua viva, che dà la vita eterna, e la fa riscoprire agli altri, che vorrebbero bere ma si sono smarriti nella selva del vano e del nulla del mondo dimenticando la Verità che ci salva.

La fede e l’anno che verrà

Image

 

 

Cos’è la fede se non la nostra risposta alla salvezza concessa da Gesù?

L’apertura dell’anno della fede è un evento importantissimo perché ci porterà a riflettere sulla nostra adesione al progetto divino e a misurare la nostra fede, a volte solo di facciata ed esteriore.

E’ anche un momento di verifica della nostra condizione di cristiani e l’invito a misurare e a fare esperienza spirituale  lasciando dietro le reti del potere terreno, effimero e falso.