Una pecorella per Gesù Bambino

Image

Caro Bambino, accudito da quella giovanissima donna, arrivata da Nazareth assieme al suo sposo, rifiutati da tutti perché per il censimento tutte le locande erano piene e ricoverati in un alloggio di fortuna, dove un asinello ed un bue riscaldavano il tuo tenero corpo, mi avvicino a te, perché anch’io voglio contribuire a lodare il re dell’Universo.  Uscita dal gregge,  il pastore mi ha portata in dono a quella Sacra famiglia, che nulla di lussuoso aveva ma condivideva l’umiltà come ricchezza. Caro e tenero  bambino , che sei venuto per salvare  gli uomini dal peccato e far  trionfare la gloria di Dio Padre, ricordati di me nel tuo regno celeste cosicché possa ancora allietare l’aria del paradiso come quando ti vidi nelle sembianze dell’uomo in quel freddo e gelo nei pressi di Betlemme.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: