Il cammino verso la Gerusalemme del Signore.

Image

La veglia crea un’atmosfera speciale per la preghiera. Il popolo di Dio è sulla strada. Con esso l’immagine di San Vincenzo giganteggia per l’aula ad indicarci un esempio di santità, che ci insegna una delle vie per arrivare a Cristo. Herder Camara ci fa riflettere: “ E’ possibile viaggiare da soli. Ma il buon camminatore si preoccupa dei compagni scoraggiati”. Procediamo quotidianamente nel nostro cammino; ma tanti sono a scoraggiarsi perché inciampano, cadono, collassano, smarriscono il senso del viatico. Procediamo con lentezza, per accorgerci di chi è in difficoltà. Il buon camminatore non è in gara per raggiungere primo il traguardo di Luce, ma si ferma, ritorna indietro, se necessario, ed aiuta chi sta in ambasce, chi si è indebolito, chi sì è ferito. E lo solleva, anche a costo di caricarselo sulle spalle, per riprendere il cammino comune, mano nella mano, e gioire della Luce, che purifica i nostri sforzi. Ascolta i compagni, cerca di comprenderli soltanto  ascoltandoli, e dopo averli sentiti, offre loro una carezza, una parola di conforto, che riaccenda la speranza. Ho incontrato il Signore. Ho visto il mio Signore.  E quella ricerca, che è nel mio cuore, è diventata realtà; s’è compiuta la speranza e mi sono abbandonato fedelmente al mio Signore, ho accolto la sua lieta notizia e la offro a chi piega i ginocchi e pensa di non essere  più forte per proseguire  il cammino. S’è acceso il fuoco della speranza in chi pensava di esser rimasto sulla strada, abbiamo accolto l’Amore che cura le nostre piaghe e procediamo uniti anche nel buio della notte perché la stella” ci guida alla salvezza”. Le tenebre non prevarranno quando c’è lo Spirito del Nostro Signore, che illumina  i nostri passi e ci fortifica e ci incoraggia e ci guida. Tu che conosci le nostre sconfitte, Tu che dissolvi le nostre paure, ci incroci e ci offri la Tua misericordia, ci illumini, ci santifichi come in Vincenzo nel Nome Tuo Santo e Divino. Dalla terra siamo nati e sulla terra procediamo per la strada che ci porta a Te. Lungo la strada per Emmaus siamo, a volte, smarriti come i due discepoli, incapaci di riconoscerlo secondo quanto Luca ci ricorda. Siamo tristi e non ci accorgiamo della costante presenza di Gesù con noi. Solo quando, procedendo nella strada e non vedendo il nostro compagno di viaggio, avvertiamo la sua Presenza  e “ le donne raccontano che avevano avuto una visione d’angeli”, arrivati al sepolcro, troviamo “come avevano detto le donne, ma lui non l’hanno visto”. O Signore, innalzo a te la mia lode e dedico il salmo 138 perché Tu scruti e conosci, Tu sai quando sono seduto o mi alzo, quando sono in cammino o mi riposo. Ci raccomandiamo a Te, eterna misericordia, perché possa indirizzare  sempre sulla via della Verità e della Vita. Shemà, shemà Israel! Ascoltiamo le parole del Nostro Signore, che sono parole di Vita. Shemà, shemà Israel. Esse ci cureranno le ferite e ricomporranno le nostre storie frantumate. La Parola è desiderio di Dio, è strumento di conversione. Anche san Vincenzo  ha provato l’emozione della illuminazione che è fede incondizionata e comincia ad annunciare il vangelo ai poveri “ riconoscendo Gesù in ogni fratello”, nella loro sofferenza,  nella sua umiltà.  Ci esorta a cercare la gloria di Dio ed il Regno di Gesù Cristo anche negli affanni, nelle preoccupazioni  e ci invita a farli diventare strumento per giungere al Padre attraverso Gesù nostro Signore. “ Resta con noi, Gesù, perché si fa sera ed il giorno volge al declino”. Con Vincenzo, facci  amico di tutti, facci diventare conforto per chi soffre, per chi si abbandona alla disperazione e liberaci dagli egoismi, affinché  possiamo servire, amare, ascoltare ogni fratello “che ci fai incontrare”. Signore, stiamo per arrivare a Gerusalemme. Non è la città del sepolcro vuoto ma è la Cena, è la Pasqua, è la Fede, è la Fraternità. E’ la Risurrezione, è la Luce, che ci guida, è il Tuo Spirito che ci conforta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: