Volo

Nulla é mai perduto ma é in continua trasformazione

come la musica che mi agita dentro

e mi proietta nel cielo di Chagall

a volare, a volare inseguendo la vita

e vivendola con tutte le sue sfaccettature.

Dono d’amore

Ancora un minuto e suonerà la campana

ad annunciare l’ospite che mi condurrà al fratello sofferente

e capirò cosa vuol dire farsi prossimo

ed aver la gioia di portare Cristo a chi soffre

perché possa lenire le sue sofferenze 

ed accettarle per purificare lo spirito.

L’odio

Image

 

Non ancora il tempo è trascorso, non ancora

perchè il cielo possa aprirsi al sereno.

L’odio accecante degli uomini misto alle invidie quotidiane,

infarcito di primitiva limitazione cerebrale

sono artefici dei rapporti guerrescghi dell’uomo.

 

Svegliati dal coma dell’odio, fratello,

e fai entrare per un attimo nel tuo cuore

un raggio di grazia.

 

Solo così potrai

respirare l’aria che ci circonda

e bere l’acqua limpida che scorre,

gustare l’amore a piccolo sorsi

lentamente pacatamente.

il vento nei capelli

 

Image

Il vento sa ben scompigliare i tuoi capelli

ma è con la preghiera che l’anima si rasserena

ed è balsamo che che cura le ferite.

una spazzolata nell’anima

è come un pettine che trattiene i noduli

e rende lisci i tuoi capelli

come spiragli di luce che glorificano.

 

Sarà un vento pacifico o una bufera

ma l’obiettivo è

riuscire ad ascoltare sempre

la voce del cuore.

 

La gioia

Quanta gioia nel rivederti, o mio Signore,
in ogni aspetto del creato
ed in quel tuo sorriso del fratello
quando la mia voce comunica la tua misericordia.
Il cuore è gioioso
e lo spirito esulta nel mio Dio, Cristo mio Salvatore.

Il volo

volo

Un volo con le ali della fantasia, aggrappati ai nostri desideri! alla realizzazione delle nostre emozioni. Ecco cosa manca alle nuove generazioni! La libertà di sognare, di ascoltare il bambino inferiore che ci rende vivi e spensierati, aperti alla meraviglia di pascoliana memoria. Un volo che deve durare tutta la vita per poter ascoltare il cuore che batte ed il suono divino che soffia nell’anima. Riscopriamo  i valori che ci fanno essere uomini : la pace, l’amore, la fratellanza, l’umiltá . Con essi costruiamo un mondo nuovo dove il fratello possa chiamare l’altro fratello  guardandolo negli occhi e possa tendere la propria mano del cuore senza pregiudizi. Solo cosí potremo considerarci fieri di consegnare il mondo alle nuove generazioni.

Costruiamo una società fraterna a dimensione dell’uomo.

èaèa

Il recente intervento del Papa Francesco in merito alla vacuità dei tempi ci ha fatto riflettere sull’orientamento che la cultura, l’opinione pubblica  stanno vivendo, cioé la normale indifferenza verso i valori della vita con il conseguente declino del concetto di humanitas a discapito di una generazione di falsi superuomini del potere legati all’egoismo e all’interesse personale. I continui bisticci politici, le posizioni  progressiste che nulla hanno di progresso in merito allo scardina mento del concetto tradizionale di famiglia ed altre farneticazioni portano anche i giovani a perdere esempi di imitazione e si abbandonano alla consumazione di una vita che non dá spazio a Dio, anzi lo relega sempre in una posizione di abbandona fino all’annichilimento. Il Santo Padre ci ricorda, dunque, che “chi insegue il nulla diventa esso stesso nullitá”. Riprendiamoci la nostra vita e scopriamo il valore della preghiera e del dialogo. Solo cosí si potrà costruire una società dell’amore, della accoglienza, della solidarietá e non impalcature sociali votate al trionfo dell’odio, della disumanitá , del rifiuto e dell’interesse personale.

Francesco Paolo Catanzaro

Digressione

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti